Cattura

REVISIONE AUTO E TAGLIANDO, TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE

Differenza tra tagliando e revisione auto? Te lo spieghiamo noi!

Guidare quotidianamente la propria auto, non vuole dire necessariamente conoscere tutti gli aspetti “burocratici” legati al mezzo. Spesso ci affidiamo agli esperti del settore, come il meccanico di fiducia o l’officina del concessionario, per sbrigare le pratiche di controllo auto necessarie. Ma quanti di voi hanno la chiara differenza tra tagliando e revisione auto? E soprattutto quanti conoscono tempistiche e relativi obblighi? In questo articolo proveremo a fare chiarezza tra questi due “esami” cui dobbiamo sottoporre, periodicamente, la propria auto.

 

La revisione auto, un obbligo di Legge

La prima differenza tra tagliando e revisione auto è che la seconda è obbligatoria per legge. La revisione è, infatti, un controllo obbligatorio con scadenze fisse ed è previsto dalla Motorizzazione civile. E’ proprio qui, o nelle officine autorizzate dal Ministero dei Trasporti, che viene effettuato il controllo. L’esito della revisione viene annotato sulla Carta di circolazione con un adesivo. La Motorizzazione, che deve accertare lo stato di sicurezza del mezzo, può apporre il bollino di revisione effettuata con esito positivo oppure esprimersi negativamente. In questo caso vi sono due possibilità:

  • si può indicare il termine “ripetere” richiedendo di effettuare le opportune riparazioni degli impianti non a norma e di effettuare una nuova revisione entro un mese.
  • o utilizzare il termine “sospeso” per cui, oltre alle riparazioni richieste, sarà necessario presentare una nuova richiesta di revisione per poter circolare. In questo caso guidare la vettura è assolutamente vietato, ad esclusione del trasporto in officina.

 

Tempi e modi di effettuare la revisione auto

Per effettuare la revisione presso un ufficio della Motorizzazione Civile è necessario munirsi di alcuni documenti fondamentali:

  • presentare domanda su apposito modello TT 2100, reperibile presso gli uffici della Motorizzazione Civile o online;
  • allegare attestazioni di versamento di 45,00 euro sul c.c.p. 9001 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri;
  • prenotare la visita e prova del veicolo;
  • presentare la carta di circolazione del mezzo.

Relativamente alle tempistiche è importante ricordare che la prima revisione auto si fa dopo 4 anni dall’immatricolazione. In seguito, va effettuata ogni due anni. Diversamente, per i taxi, autobus, ambulanze, veicoli atipici o dedicati al trasporto di cose e rimorchi, avrà cadenza annuale. La mancata revisione, in quanto obbligatoria, come già abbiamo detto, comporterà sanzioni. La multa va da  € 169,00 a € 679,00. Tale sanzione è raddoppiabile in caso di revisione omessa per più di una volta in relazione alle cadenze previste.

 

Il tagliando lo decide la Casa produttrice

La differenza tra tagliando e revisione è proprio qui. Il primo in effetti è un check up deciso dalla Casa Madre allo scopo di verificare l’usura delle componenti auto. Non c’è un periodo obbligatorio come per la revisione, bensì un limite chilometrico fissato dal produttore. Soprattutto non c’è obbligatorietà, tranne nel periodo di garanzia dell’auto per evitare di perdere questa copertura. Di solito, il primo tagliando viene effettuato fra i 15.000 e i 30.000 chilometri, ma è la combinazione tra tempo e chilometri fatti che stabilisce, orientativamente, la periodicità di questo controllo. In genere ogni due anni è la cadenza media.

 

Dove è possibile eseguire il tagliando?

Qualsiasi officina, è questa la risposta alla domanda. Oggi è infatti possibile effettuare il tagliando anche in un’officina indipendente e autorizzata senza perdere la garanzia. Il limite è sempre lo stesso, rispettare i parametri indicati dal costruttore. Se poi si è vicini ad un lungo viaggio è sempre buona norma controllare l’auto anche anticipando i controlli. L’importante è mantenerla in piena efficienza in qualsiasi condizione di guida ed il meccanico di fiducia è sicuramente il più qualificato a dare informazioni sul tagliando e sui tempi da rispettare. Ma quanto costa effettuare questo check up? In genere i costi di un tagliando variano in base a eventuali sostituzioni o riparazioni da effettuare. Il semplice controllo può andare dai 150 ai 500 €, il consiglio è informarsi prima di scegliere a chi affidarsi!